Ancora una grande partecipazione per difendere il Parco Colli

Domenica 26 febbraio ad Abano T. almeno 5-600 le persone che hanno accolto l’invito del Coordinamento delle Associazioni Ambientaliste, nell’ambito delle manifestazioni: “SALVIAMO IL PARCO REGIONALE DEI COLLI EUGANEI”. Il prossimo appuntamento sabato 11 marzo a Marendole.

Continua a leggere Ancora una grande partecipazione per difendere il Parco Colli

Non ci faremo avvelenare in silenzio

La fase di riavvio dei forni di una cementeria rappresenta notoriamente uno dei momenti più critici per quanto concerne qualità e quantità delle emissioni. Ecco quanto sta accadendo in questi giorni a Monselice. Continua a leggere Non ci faremo avvelenare in silenzio

Verso lo sciopero internazionale delle donne dell’8 marzo

Sugli attuali percorsi femministi e sullo sciopero internazionale delle donne fissato per l’8 marzo, Carla Manfrin ci invia il seguente articolo, con l’invito ad un’Assemblea pubblica  il 14 febbraio ore 20.30 a Padova presso il Centro Universitario di Via Zabarella.

Continua a leggere Verso lo sciopero internazionale delle donne dell’8 marzo

Mobilitazioni per la salvaguardia del Parco dei Colli Euganei

Ma i parchi, servono? Qualcuno pensa che se non fanno cassa e gravano sul bilancio pubblico vadano tolti di mezzo e regalati agli interessi speculativi. Purtroppo posizioni del genere prosperano negli ambiti istituzionali e della politica regionale.

Continua a leggere Mobilitazioni per la salvaguardia del Parco dei Colli Euganei

Appello per la bonifica della C&C di Pernumia

Il Comitato Popolare “lasciateci respirare”, insieme ad altre associazioni e amministratori della Bassa Padovana, rivolge alle autorità un accorato appello affinché siano stanziati i fondi per la bonifica della C&C di Pernumia (Padova). Continua a leggere Appello per la bonifica della C&C di Pernumia

Rocca di Monselice: ancora si parla di ascensore?!

A dicembre dello scorso anno abbiamo inviato all’assessore Forcolin una lettera con la quale chiedevamo di essere messi a parte delle decisioni che gravano sulla gestione dei beni della Rocca, considerando che anche da parte della Regione fosse importante e opportuno informare l’opinione pubblica su quali siano i piani e le idee per la nuova gestione. Informazione dovuta soprattutto in considerazione della forte appartenenza che i cittadini di Monselice sentono nei confronti del patrimonio storico, monumentale e naturalistico della Rocca.

Continua a leggere Rocca di Monselice: ancora si parla di ascensore?!

Ospedale: taglio dopo taglio.

Nella sanità i malati diventano consumatori e i lavoratori diventano strumenti della produzione. Questo sta avvenendo all’ospedale di Schiavonia così come in molti altri nuovi ospedali, tutti per acuti, realizzati con il perverso meccanismo del project financing. Ospedali di cui non si sentiva il bisogno, costosissimi e inadeguati, collocati in zone irraggiungibili, che hanno sacrificato decine di altre strutture, efficienti e spesso di recente realizzazione o ammodernamento.

Continua a leggere Ospedale: taglio dopo taglio.

Il Movimento vince la prima battaglia contro il CSS

La Provincia di Padova “annulla” il riconoscimento del carattere non sostanziale della modifica richiesta dalla Cementeria di Monselice  di utilizzare CSS-C nella combustione. Un importante risultato ottenuto dal Movimento civico “Cambiamo aria”. Ora si apre una fase diversa… Continua a leggere Il Movimento vince la prima battaglia contro il CSS

Le cannonate sul Parco dei Colli Euganei

Con questa lettera aperta, Gianni Sandon mette di fronte alle proprie responsabilità il presidente Luca Zaia e l’intera Giunta Regionale sia sulla vicenda che riguarda il Parco dei Colli Euganei che su altri aspetti di tutela di tutto il territorio del Veneto.

Continua a leggere Le cannonate sul Parco dei Colli Euganei

Un fiore in riva all’Adige per sognare con Sandrine

Bassa Padovana Accoglie” raccogliendo la proposta di Andrea Segre ha organizzato per Domenica 15 gennaio alle ore 14.30, una Cerimonia per Sandrine Bakayoko. L’appuntamento è a Conetta (VE) che ospita la base dove ancora vivono 1300 persone e dove è morta il 2 gennaio Sandrine Bakayoko. Qui trovate gli articoli di Andrea Segre  e l’elenco delle adesioni finora pervenute.

Continua a leggere Un fiore in riva all’Adige per sognare con Sandrine