Aumenti di oltre 200 € per gli ospiti​ della Casa di Riposo di Monselice.

Constatiamo con piacere che la nostra sollecitazione a ricostituire il comitato ospiti, sciolto da oltre un anno, ha sortito un effetto immediato: l’amministrazione ha infatti indetto le elezioni per le nomine dei componenti.  La votazione si terrà domenica 28 febbraio, dalle 9 alle 13; chi, tra ospiti e familiari, fosse interessato a candidarsi ha tempo fino al 19 febbraio.

Nel contempo però ci sono giunte numerose segnalazioni da parte di familiari degli ospiti ai quali è stato comunicato un aumento delle rette per il 2016. Tale aumento viene giustificato come “adeguamento istat” per gli anni 2013-2015. Ma l’indice FOI, quello utilizzato per gli aggiornamenti dei canoni d’affitto e di altri valori monetari, calcolabile dal sito dell’ISTAT, risulta pressoché pari a zero o addirittura leggermente negativo per il periodo  2013-2015. Pertanto questa generica motivazione non ci risulta sia sostenibile e vorremmo venisse spiegata ​in modo chiaro alla cittadinanza, ma ​soprattutto agli ospiti che si ritroveranno a pagare oltre 200 euro in più all’anno.

​In parallelo ​chiediamo al C.d.A. di rendere pubblico un aggiornamento relativo ​​al ​trasferimento degli ospiti dalla costosissima succursale di Casale di Scodosia alla nuova ala della struttura di Monselice, inaugurata con grande sfarzo ai primi di dicembre.Aumentare la retta e non utilizzare le camere, già pronte e arredate da mesi, sarebbe una contraddizione inaccettabile. Un fatto che ancora una volta  dimostrerebbe l’inadeguatezza di un C.d.A., che, se al suo interno avesse una rappresentanza degli ospiti, avrebbe sicuramente maggiore attenzione sulle scelte e sul taglio agli sprechi.

In occasione dell’inaugurazione veniva sbandierato  l’ampliamento della capacità ricettiva della struttura,  ma di fatto si tratta di uno spostamento – nella migliore delle ipotesi – degli ospiti temporaneamente alloggiati  nella struttura presa in affitto a  Casale.  Anche perché, nel frattempo, è stata affidato, da parte del Consiglio di amministrazione, l’incarico per la progettazione di un “ospedale di comunità” per 9 posti letto da ricavarsi al primo piano di “casa Steiner”, l’ala che si affaccia su via Garibaldi dove attualmente alloggiano gli ospiti autosufficienti: nel caso in cui l’affare vada in porto, e venga effettivamente realizzato il redditizio ospedale per lungodegenti (che riceve finanziamenti regionali specifici) dove verranno spostate quelle persone?

​I​nvitiamo il Consiglio Comunale​, nella veste di rappresentante istituzionale dei cittadini, a verificare​ la veridicità delle affermazioni relative ​all’aumento​ decretato dal C.d.A.​ che graverà ancora una volta sugli ospiti e le loro famiglie.​ Contestualmente a verificare ​le reali intenzioni degli amministratori in riferimento all’annunciato spostamento degli ospiti ora alloggiati a Casale di Scodosia.

Christianne Bergamin, Francesco Miazzi, Franco Tasinato per il gruppo “Nuova Monselice”

thumbnail of INDIZIONE_ELEZIONI_COMITATO OSPITI (3)
Indizione elezioni comitato ospiti
thumbnail of LETTERA_RETTE_2016 (4)
Lettera rette 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code