Legambiente di Este documenta il “Grande vuoto”

Mercoledì 30 marzo 2016 alle 21.00 nella sala comunale di Vicolo Mezzaluna, il circolo di Legambiente di Este organizza la presentazione del censimento fotografico dei vuoti della città. Un’occasione per ripensare un nuovo modello di sviluppo.

grande vuoto 2Il “Grande vuoto” (edilizio) documenta le centinaia di edifici, pubblici e privati, commerciali e” industriali di Este abbandonati o in stato di degrado. Sono quel patrimonio da conoscere e censire per far partire progetti di rigenerazione urbana, piuttosto che prevedere nuovi aumenti di cubatura o lottizzazioni.

Un censimento autogestito realizzato dal circolo di Legambiente Este con un gruppo di lavoro operativo in un lasso di tempo di circa cinque mesi, a cavallo tra il 2015 e il 2016.

La necessità di un vero e proprio censimento ufficiale era stata votata a larghissima maggioranza dal Consiglio Comunale il 27 settembre 2012 (delibera 39/2012), riconoscendone la necessità prima dell’adozione del nuovo Piano degli Interventi (cioè del nuovo Piano Regolatore), che invece è stato approvato dal Consiglio lo scorso 2 marzo senza che il censimento sia stato fatto!

Un vero peccato perchè ad Este sono tantissimi, sia in centro che nelle zone periferiche. Basta passeggiare per accorgersi che la prima conseguenza del declino è il degrado, è lo stato di abbandono in cui versa un numero considerevole di edifici.

Il GRANDE VUOTO” sarà presentato il prossimo 30 marzo in una pubblica Assemblea, alla quale saranno invitati a partecipare tutti i candidati alle prossime elezioni amministrative.

Il nostro è un grido di allarme volto a denunciare il progressivo declino della nostra città, declino economico, declino culturale, declino ambientale in parte dovuto a fattori contingenti esterni – la crisi economica che attanaglia l’Europa a partire dal 2008, le politiche regionali ostili e penalizzanti per il nostro territorio – in parte da addebitare alla miopia e alla negligenza di improvvisati amministratori a cui si somma molto spesso l’inettitudine dei funzionari“.

Legambiente di Este

qui la pagina facebook 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code