Parco Colli e Centro Commerciale: pronti a riprendere le mobilitazioni

A tutti quelli che hanno a cuore il futuro del nostro territorio proponiamo un incontro per il giorno giovedì 5 aprile, alle 21.00 al Parco Buzzaccarini di Monselice.

Valuteremo le concrete iniziative da prendere in merito a due situazioni molto attuali e particolarmente preoccupanti: quella del Parco, sempre commissariato e in balia di prossime, temibili decisioni da parte della Regione, e quella del centro commerciale vicino al Catajo che neanche il vincolo della Soprintendenza sembra aver definitivamente fermato.
 
A questo punto solo una forte mobilitazione dal basso potrà indirizzare queste vicende verso una soluzione che privilegi il rispetto e la valorizzazione del territorio e degli interessi della sua comunità.
 
Le posizioni critiche nei confronti di chi mette in pericolo il Parco e realtà come il Catajo sono certamente presenti e diffuse nell’opinione pubblica locale e non; nostro obiettivo dovrebbe essere proprio quello di puntare a raccogliere e a incanalare queste posizioni per renderle più efficaci possibile.
 
Comunicato

Pronti a riprendere le mobilitazioni per fermare il nuovo Centro Commerciale di Due Carrare.

Lo scorso 20 dicembre 2017 la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di VE e le province di BL, PD e TV, ha reso note le misure prescrittive di tutela indiretta relativamente all’area di contesto del Catajo. Nei tempi stabiliti le associazioni ambientaliste, hanno fatto pervenire delle osservazione “propositive” in questo procedimento che si concluderà il prossimo 18 aprile.

Nel frattempo l’amministrazione comunale di Due Carrare,  anziché procedere con contributi volti a rafforzare il provvedimento della Soprintendenza, si è attivata per portare in approvazione la variante urbanistica, con recepimento dell’accordo di programma pubblico-privato, relativo al nuovo centro commerciale di via Mincana.

Martedì 27 Marzo è stata convocata la Commissione Urbanistica in Municipio a Due Carrare per discutere la quarantina di Osservazioni alla Variante, presentate da privati e associazioni.

La voce insistente, riportata anche dalla stampa, riferisce dell’intenzione del Sindaco di procedere con la convocazione rapida di un Consiglio Comunale per l’11 aprile, esattamente 7 giorni prima della conclusione dell’iter sul vincolo proposto dalla Soprintendenza.

Coltiviamo la remota speranza che si tratti di una “fake news”, perché riteniamo inconcepibile che un’amministrazione comunale, che a parole si diceva contraria al mega Centro Commerciale, stia in realtà facendo il possibile per tenere la strada aperta alla Deda e ad un progetto pericoloso e distruttivo.

Non accetteremo passivamente questa forzatura e ci attiveremo fin da subito per costruire nuove mobilitazioni, perseguendo ogni strada utile a fermare questo devastante progetto.

Coordinamento Associazioni ambientaliste Parco Colli

Il Mattino di Padova 27-03- 2018
Gazzettino di Padova 27-03- 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code