Grande risposta del territorio: basta inquinamento!

1000-2000-3000… inevitabile come ogni volta la differenza nella stima numerica. Rimane il fatto che Monselice è stata attraversata da un grande fiume di luce, da una manifestazione tra le più partecipate della sua storia recente. Una composizione variegata, colorata, piena di affinità e di contrasti.

Continua a leggere Grande risposta del territorio: basta inquinamento!

Un Parco da riconquistare

Sabato 5 maggio 2018, centinaia di persone hanno raccolto l’invito del Coordinamento delle Associazioni ambientaliste del Parco dei Colli Euganei ed hanno manifestato di fronte alla sede del Parco e attraversando le strade di Este, hanno sfilato fino a Villa Benvenuti. Di seguito il comunicato, gli articoli e i servizi televisivi.

Continua a leggere Un Parco da riconquistare

Confermato il Vincolo per l’area del Catajo. Vince il territorio!

La Soprintendenza regionale ha approvato in via definitiva il vincolo sull’area del Catajo. Un provvedimento coraggioso e opportuno che mette in salvo un lembo di territorio delicatissimo dal punto di vista ambientale e paesaggistico dalla cementificazione, cui degli speculatori e la stessa Amministrazione di Due Carrare sembravano averlo condannato. Continua a leggere Confermato il Vincolo per l’area del Catajo. Vince il territorio!

Parco Colli e Centro Commerciale: pronti a riprendere le mobilitazioni

A tutti quelli che hanno a cuore il futuro del nostro territorio proponiamo un incontro per il giorno giovedì 5 aprile, alle 21.00 al Parco Buzzaccarini di Monselice.

Continua a leggere Parco Colli e Centro Commerciale: pronti a riprendere le mobilitazioni

Osservazioni propositive per il vincolo del Catajo

Lo scorso 20 dicembre 2017 la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di VE e le province di BL, PD e TV , ha reso note le misure prescrittive di tutela indiretta relativamente all’area di contesto del Catajo. Nei tempi stabiliti, le associazioni ambientaliste hanno fatto pervenire un loro contributo/osservazione in questo procedimento che si concluderà entro il 18 aprile prossimo.  Continua a leggere Osservazioni propositive per il vincolo del Catajo

Rispunta la follia dell’ascensore nella Rocca

Il Sindaco Francesco Lunghi, nel tentativo di rispondere alle pesanti critiche che gli arrivano dagli operatori economici del centro storico, ritira fuori una serie di conigli dal cilindro tra i quali la conclusione dei lavori dell’ascensore nella Rocca. Continua a leggere Rispunta la follia dell’ascensore nella Rocca

Il Commissario mette all’asta i beni del Parco Colli

Questa la comunicazione del Commissario straordinario dell’Ente Parco (ns. prot. 1073 del 7.02.2018) relativa alle strutture mobili (gazebo, tavoli e panchine in legno) in dotazione all’Ente. In sostanza s’informa che non saranno più messe a disposizioni di Enti e associazioni e presto sarà comunicata “la procedura d’asta per alcune delle strutture sopra riportate”. Continua a leggere Il Commissario mette all’asta i beni del Parco Colli

La Rocca nelle scatole cinesi

È sempre più difficile venire a capo dell’intricata matassa della gestione dei beni della ex società Rocca di Monselice. Tralasciando i vecchi trascorsi, ove una volta la Regione dichiarava di voler dismettere tale società in favore della partecipata Marco Polo Immobiliare una volta il contrario, siamo ora giunti veramente ad una situazione indecifrabile.

Continua a leggere La Rocca nelle scatole cinesi

La Soprintendenza blinda le aree intorno al Catajo

È finalmente giunta la notifica, da parte delle Soprintendenza, di avvio del procedimento per l’imposizione di misure prescrittive di tutela indiretta del Castello del Catajo. L’area interessata al vincolo indiretto è molto estesa e riguarda i comuni di Battaglia, Montegrotto e Due Carrare: comprende tutto il “ferro di cavallo” di Battaglia, la zona di Turri, l’area intorno a villa Mincana e, soprattutto, l’area in cui si vorrebbe far nascere il più grande centro commerciale della provincia.

Continua a leggere La Soprintendenza blinda le aree intorno al Catajo

Con Agrologic venduta l’anima al diavolo

È una vecchia storia che accumula intrecci e interessi pubblici e privati. Il suo epilogo comincia a prendere forma ed è rappresentato da una distesa di marna che sancisce per l’eternità la compromissione di suolo agricolo vergine.

Continua a leggere Con Agrologic venduta l’anima al diavolo