Un salto nel voto

www.padovanabassa.it – Laboratorio sociale” è nato per mettere in relazione le realtà sociali, politiche e culturali che operano nel territorio.

Propone un DIBATTITO PUBBLICO a Monselice 

“Un salto nel voto” 

 Giovedì 22 marzo ore 21 – Sala “Beato Liviero” – Via Tagliamento n. 2

Francesco Jori – giornalista, analizza il voto delle elezioni politiche dello scorso 4 marzo e i suoi riflessi in Regione, provincia e bassa padovana. 

Coordina il dibattito Roberta Polese – giornalista

Hanno finora garantito la loro presenza:  i Sindaci Riccardo Bernardinello, Damiano Fusaro, Luciano Zampieri, i Consiglieri Comunali Andrea Bernardini, Elisabetta Borsato, Luisa Fontana e per il circolo di “Sinistra Italiana” Beatrice Andreose .

Donne e Lavoro – una mostra a Monselice

Per una iniziativa del Colibrì – tutti i colori del mondo di Monselice, in collaborazione con la sezione Veneto di Toponomastica Femminile e con l’Istituto Superiore Kennedy di Monselice, collegate dal filo conduttore della visibilità ritrovata sono esposte nell’auditorium dell’Istituto Kennedy  immagini storiche, foto attuali e targhe stradali di donne che da sempre agiscono nell’ombra o in piena luce, davanti a una metà del mondo che non ha ancora occhi per notarle.

Continua a leggere Donne e Lavoro – una mostra a Monselice

La Soprintendenza blinda le aree intorno al Catajo

È finalmente giunta la notifica, da parte delle Soprintendenza, di avvio del procedimento per l’imposizione di misure prescrittive di tutela indiretta del Castello del Catajo. L’area interessata al vincolo indiretto è molto estesa e riguarda i comuni di Battaglia, Montegrotto e Due Carrare: comprende tutto il “ferro di cavallo” di Battaglia, la zona di Turri, l’area intorno a villa Mincana e, soprattutto, l’area in cui si vorrebbe far nascere il più grande centro commerciale della provincia.

Continua a leggere La Soprintendenza blinda le aree intorno al Catajo

Adolfo Callegari, la scoperta dei Colli Euganei, a cura di Francesco Selmin.

“ Si è sentito tante volte lodare la grazia dei Colli Euganei, lamentare la mancanza di strade, avanzare propositi di miglioramenti, si è parlato di interessi turistici, di un problema idrico, di un problema agricolo, di valorizzazione. Ma gli anni passano e niente o poco di veramente serio e utile si è  compiuto.”

Continua a leggere Adolfo Callegari, la scoperta dei Colli Euganei, a cura di Francesco Selmin.