Urbanistica a Monselice: creatività senza limiti.

Sono arrivati i riscontri, da parte della Regione Veneto e della Provincia di Padova, all’esposto col quale segnalavamo l’illegittimità della delibera n.16 del 6 aprile scorso attraverso la quale il consiglio comunale approvava una variante urbanistica del P.R.G. invece di procedere con la redazione ex-novo del primo P.I. (Piano degli Interventi) come prescrive la normativa regionale.

Il dirigente del Dipartimento Territorio – Sezione Urbanistica della Regione Veneto, precisando che a seguito della modifica costituzionale del 2001 la Regione non ha potere di valutazione sulla legittimità e correttezza delle delibere di Comuni e Province, ha invitato formalmente la Provincia di Padova ad analizzare la pratica e ad inviare una relazione sugli esiti dell’istruttoria.  Questa sollecitudine, da parte dell’Ente regionale, ci convince ancor di più che le nostre motivazioni siano corrette e abbiano un rilievo sostanziale.

thumbnail of PEC Regione risposta esposto

A distanza di pochi giorni, il maggio scorso, è giunta la risposta di rigetto da parte della Provincia la quale, coerentemente al proprio regolamento interno e a quanto non espressamente prescritto dalla L.R. 11/2004, ritiene di non dover entrare nel merito della questione.

thumbnail of PEC Provincia rigetto esposto

Siamo di fronte ad un sostanziale vuoto di controlli introdotto negli ultimi decenni dalla normativa nazionale e regionale (che qualcuno potrà chiamare “semplificazione” o snellimento burocratico), la quale segue il metodo di eliminare il medico sperando che così nessuno si accorga che il paziente è malato.

Sicuramente certi politici avranno ritrovato in questo una liberazione dai legacci che impedivano una disinvolta azione amministrativa. I tecnici, d’altro lato, saranno contenti di essere deresponsabilizzati da pareri favorevoli errati, magari “estorti” o concessi per evitare scontri o dissapori.

Stante questa situazione ci siamo rivolti al Garante regionale dei diritti della persona, il quale ha immediatamente richiesto chiarimenti al Sindaco di Monselice. Ora attendiamo l’esito anche di questo passaggio.

thumbnail of Richiesta Difensore Civico

Certo è che, in quanto a “creatività”, l’urbanistica di Monselice non ha eguali!

Christianne Bergamin e Francesco Miazzi per il gruppo “Nuova Monselice”

Un commento su “Urbanistica a Monselice: creatività senza limiti.”

  1. chi ha dato l’autorizzazione alla costruzione del fight club un pugno in un occhio senza senza senza ne capo ne coda allora anch’io rivendico il diritto essendoci difronte ad avere l’autorizzazione a cambio destinazione d’uso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code