Guida all’anello ciclabile dei Colli Euganei e dintorni – di Gianni Sandon

Certe guide sono belle da leggere come un racconto, come un diario di viaggio. Questa di Gianni Sandon è proprio così: si scorrono le pagine immaginando percorsi e incontri, si ritrovano luoghi noti e si scoprono storie sconosciute, magari ad un passo da casa. Gianni Sandon ci presenta è un testo “aperto” che coinvolge il cicloturista e lo stimola a dare spunti propositivi dare indicazioni critiche, non risparmiandone esso stesso.

copertina

La guida si sviluppa seguendo il percorso dell’anello e intreccia tutti gli elementi caratterizzanti del territorio euganeo nella loro singolarità e nel loro reciproco rapportarsi, primo fra tutti l’acqua: quella dei canali navigabili e quella del sistema naturale di scolo dei colli, e poi il paesaggio agrario, gli aspetti naturalistici, il costruito e le emergenze architettoniche, i musei…
Si spinge poi oltre il confine che l’anello traccia suggerendo percorsi che sconfinano nella campagna a cui la storia degli Euganei ė strettamente legata.
Ci sono schede di approfondimento dedicate a tutti gli aspetti significativi, come ad esempio le schede sul termalismo, sule aree archeologiche, sugli aspetti geologici, sui singoli centri storici, sullo stesso Ente Parco Colli, ma anche a quelli negativi e controversi, come ad esempio le cave e le cementerie, perché anch’essi fanno parte della nostra storia.

Per un percorso fotografico lungo l’anello dei Colli Euganei si può guardare il fotoracconto realizzato da Paolo Frizzarin all’indirizzo  www.lineaditerra.it/index3_per_02_anello.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code