In marcia per il clima il 29 novembre a Venezia

Alla vigilia della apertura della 21° Conferenza delle Parti dell’Onu sul clima che si tiene a Parigi, in tutto il mondo vi sarà una giornata di mobilitazione per chiedere di fermare il surriscaldamento del pianeta. Il Comitato Popolare “lasciateci respirare” aderisce e invita a partecipare a questa importante iniziativa.

marcia clima veneziaIL RESPIRO DELLA TERRA – IN MARCIA PER IL CLIMA VENEZIA
29 Novembre ore 14 Stazione S. Lucia

L’appello
Alle scuole, alle associazioni culturali e religiose, sindacali e politiche, ai comitati e ai gruppi informali della cittadinanza attiva, a tutte le persone sensibili alle sorti della Terra.

Domenica 29 Novembre, alla vigilia della apertura della 21° Conferenza delle Parti dell’Onu sul clima che si tiene a Parigi, in tutto il mondo vi sarà una giornata di mobilitazione per chiedere di fermare il surriscaldamento del pianeta, provocato da attività umane insostenibili, principalmente dalla combustione di materie fossili (carbone, petrolio, gas).

Siamo all’ultima chiamata utile, prima che i processi diventino irreversibili con conseguenze catastrofiche: eventi climatici estremi, ondate di calore, alluvioni e mareggiate che aumentano i rischi idrogeologici, perdita di fertilità del suolo e della biodiversità, desertificazioni, salinizzazione delle falde acquifere, erosioni delle coste e innalzamento del livello medio dei mari.

I cicli vitali della biosfera, ad incominciare da quello dell’acqua, sono in pericolo.

Milioni di “profughi ambientali” si aggiungono a chi cerca di fuggire dalle guerre e dalle miseria. Le città costruite lungo le coste sono in pericolo. Il simbolo è Venezia, ma tutta la Pianura Padana rischia di essere sommersa se le tendenze non verranno subito invertite.

Il 29 novembre si leverà un grande grido di allarme che deve essere recepito dai governi, dagli industriali, dai cittadini tutti.
Stop Global Warming, Fossil Free

Servono politiche energetiche alternative a tutti i livelli: fermare la corsa alle pericolosissime trivellazioni per la ricerca di nuovi giacimenti di combustibili, sviluppare le energie rinnovabili, eliminare gli sprechi, l’obsolescenza programmata e indotta, gli oggetti “usa e getta” e aumentare l’efficienza degli impianti esistenti, riforestare e cambiare i sistemi di produzione agricola, modificare e ridurre i consumi, cominciando dai trasporti, dall’edilizia e riducendo drasticamente il consumo di carne d’allevamento.

Riconvertire il modello economico e sociale si può. Lo dimostrano gli esempi di Comuni virtuosi che adottano “Piani clima”, bloccano il consumo di suolo, salvaguardano l’agricoltura contadina.

Ognuno deve fare la sua parte, a partire da sé e dalla realtà in cui vive.

Anche nel Veneto che, pure essendo tra le Regioni a più elevato rischio idrogeologico, non ha né piano paesaggistico, né dei trasporti, né un piano organico per la mitigazione dei fenomeni e l’adattamento degli insediamenti umani ai cambiamenti climatici.

Le associazioni, i comitati e i gruppi informali impegnati in tanti ambiti della difesa della salute e dell’ambiente (acqua, aria, suolo, aree naturali) dagli inquinamenti, dalla cementificazione, dalle opere inutili e dannose stanno promuovendo in vari modi una campagna d’informazione e sensibilizzazione, a partire dalle scuole, che si concluderà a Venezia, domenica 29 novembre, con la manifestazione IL RESPIRO DELLA TERRA:

Ore 11.50-12.00: IL RESPIRO DELLA TERRA – ‘OM’ GLOBALE PER IL CLIMA Meditazione individuale silenziosa.

Ore 14.00-19.00: IL RESPIRO DELLA TERRA – IN MARCIA PER IL CLIMA Manifestazione gioiosa con partenza dal piazzale della Stazione Ferroviaria di Venezia ed arrivo in Campo S. Margherita.

L’evento è parte delle iniziative organizzate nel nostro Paese dalla “Coalizione Italiana per il Clima” per la costruzione di una mobilitazione unitaria in occasione della Marcia Globale per il clima contro il cambiamento climatico.

Noi vogliamo partecipare alla mobilitazione mondiale del 29 Novembre: sottoscrivi l’appello e partecipa all’evento….

Elenco associazioni firmatarie della MARCIA PER IL CLIMA di Venezia:

ACT, Aeres Venezia, AIAB Veneto, Amico Albero, Amico Giardiniere Chioggia, ASPO Italia, Associazione Ambiente Venezia, Associazione Decrescita, Associazione Studenti Universitari e Rete della Conoscenza, Beati i costruttori di pace, Centro Pace di Venezia, Centro Sociale Morion, CGIL Democrazia e Lavoro, COBAS Comune di Venezia, Comitato Cittadini di Tessera e di Campalto contro l’inquinamento, Comitato Difesa Ambiente Territorio Spinea, Comitato diritto alla città Rovigo, Comitato No Corridoio Roma-Latina, Comitato Popolare “Lasciateci respirare”, Comitato “Vivere Mestre”, Coordinamento Nazionale NoTriv, Corr.VE, Ecoistituto del Veneto, Eddyburg, FIOM, Forum Acqua, Gruppo amici del verde di Padova, Gruppo per la salvaguardia dell’ambiente “La Salsola”, Gruppo Vegan Venezia, IIS “Benedetti-Tommaseo”, Il Caicio, InComune, Istituto Nazionale Bioarchitettura Venezia, Italia Nostra, Laboratorio Altra Europa Venezia, Liceo Artistico Michelangelo Guggenheim Venezia, Liceo Benedetti, Legambiente Veneto, Opzione Zero, Presidente municipalità Venezia, Mestre in transizione, Mirano POSSIBILE, Movimento Consumatori del Veneto, Movimento per la decrescita felice di Mestre, Movimento per la decrescita felice di Muggia, No Grandi navi, Padova 2020, Pax Christi, PiGi, Rete veneta dei comitati per l’ambiente, Rifondazione comunista Veneto, SEL Venezia, Valore Ambiente, Venezia bene comune, Venezia Cambia, Vivere Mestre, WWF Venezia e Territorio, ZeroEnergy

2 commenti su “In marcia per il clima il 29 novembre a Venezia”

  1. Non potrò esserci per lavoro ma sono con voi con tutto il cuore! impegniamoci oggi e tutti i giorni della nostra vita per salvare il nostro pianeta! cosa ci unisce? il sogno di vivere su questo pianeta in modo rispettoso per noi stessi e per tutti gli altri esseri viventi! aumentare la produzione di energia pulita può essere un primo step. il mio spirito è con voi! buona marcia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code