Se questa è trasparenza…

Le associazioni, i comitati, i semplici cittadini che cercano di ottenere informazioni o visionare atti di interesse pubblico, si trovano quotidianamente ad affrontare i mille ostacoli posti dalla burocrazia. A Vò si supera la fantasia imponendo una gabella ai malcapitati richiedenti. Riportiamo il Comunicato stampa del Circolo di Legambiente di Este.

Pagare 20 euro per la consultazione degli atti di archivio: è questa l’assurda gabella imposta dal Comune di Vo’, in base a una delibera di giunta del 2010, a chi vuole avere un’informazione su un tema ambientale.

Tale è la risposta a una richiesta del Circolo Legambiente di Este di accedere agli atti relativi alla pista di go kart visibile dall’anello ciclabile dei Colli Euganei. Eppure le leggi sulla trasparenza parlano chiaro: il Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 195 “Attuazione della direttiva 2003/4/CE sull’accesso del pubblico all’informazione ambientale”, citato dallo stesso Comune di Vo’ nella risposta alla nostra richiesta, all’art. 3 ( Accesso all’informazione ambientale su richiesta) afferma: “1.

L’autorita’ pubblica rende disponibile, secondo le disposizioni del presente decreto, l’informazione ambientale detenuta a chiunque ne faccia richiesta, senza che questi debba dichiarare il proprio interesse.(…) l’autorita’ pubblica mette a disposizione del richiedente l’informazione ambientale quanto prima possibile e, comunque, entro 30 giorni(…) 7.

L’autorita’ pubblica mantiene l’informazione ambientale detenuta in forme o formati facilmente riproducibili e, per quanto possibile, consultabili tramite reti di telecomunicazione informatica o altri mezzi elettronici” . L’art 6 interviene sui costi recitando: “ L’accesso ai cataloghi previsti all’articolo 4 e l’esame presso il detentore dell’informazione richiesta sono gratuiti, fatto salvo quanto stabilito all’articolo 25, comma 1, della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, relativamente al rilascio di copie.”

E ancora il DPR 184/2006, sull’accesso ai documenti amministrativi, in applicazione della Legge 241/90, all’art. 7 parla di pagamento, secondo tariffe stabilite dall’Amministrazione, della copia del documento richiesto, non della semplice “consultazione”, come si legge nella risposta del Comune di Vo’.

Facciamo quindi un appello ai consiglieri comunali di Vo’ di sollevare la questione e contribuire a risolvere quanto prima questa palese violazione dell’obbligo alla trasparenza del Comune

Circolo Legambiente di Este

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code