Una firma per l’abrogazione immediata del “Decreto Clini”

Firma la petizione contro il “Decreto Clini” che consente l’incenerimento dei rifiuti nei cementifici.

Il c.d. “Decreto Clini”, decreto ministeriale n°22 del 2013 consistente nel Regolamento recante disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto di determinate tipologie di combustibili solidi secondari (Css) è una truffa ai danni della salute dei cittadini e dell’ambiente italiano.

Denominare i rifiuti indifferenziati (poiché di questo si tratta) come “prodotti” ai fini del loro utilizzo come combustibili in impianti assolutamente insalubri ed inadatti all’incenerimento di rifiuti di ogni genere, quali i cementifici, è un indegno camuffamento della normativa europea (già fummo sanzionati dall’Unione Europea per la normativa sui Combustibili da rifiuto, che il decreto in questione ricalca quasi pedissequamente) per poter favorire pratiche dannose e pericolose di gestione dei rifiuti che arricchiscono le multinazionali del cemento sulle spalle della salute e dell’ambiente di vita di migliaia di cittadini costretti a convivere con cementifici sul proprio territorio.

Meccanismo utile anche a sviare in modo goffo alle direttive europee e regionali in materia di chiusura e dismissione degli impianti di incenerimento dei rifiuti favorendo una corretto ciclo di vita degli stessi e mirando ad una situazione ideale di rifiuti zero.
La radice di tutto questo sistema distruttivo è il decreto ministeriale n°22 del 2013, la soluzione è quindi una sola: ABROGARLO.

https://secure.avaaz.org/it/petition/Ministro_dellAmbiente_e_della_Tutela_del_Territorio_e_del_Mare_Abrogazione_del_DM_14_Febbraio_2013_ndeg22_cosiddetto_Dec/?fzsqheb&pv=15

FIRMATE E FATE GIRARE 

rifiuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code