Babbo Natale dalle lavoratrici licenziate

Gazzettino_2015-12-24_Monselice centro riciclo Babbo Natale alla fine è riuscito a passare anche al cantiere occupato del Centro Riciclo di Monselice, grazie ai volontari di Parco Buzzaccarini, ADL-Cobas, Comitato “lasciateci respirare” e di altre associazioni. Decine i bambini (figli delle lavoratrici licenziate dalla Cooperativa Libera) ad aspettarlo e a ricevere i regali…

Mattino_2015-12-24_Monselice centro riciccloUn Natale diverso, al freddo, in una zona industriale, nello stabile occupato dalle lavoratrici licenziate. Con queste donne ci sono le famiglie a sostenere la protesta per i loro diritti, i loro bambini e tante persone che hanno voluto dare un segno di solidarietà. E per i più piccoli non è voluto mancare neppure Babbo Natale! Forse oggi in questo posto è stato dato il vero valore che si vuole attribuire a questa giornata. Ma sono sicura che per le persone che hanno dimostrato il loro sostegno non fa differenza, perchè per tutti loro, ogni giorno è Natale! (Lara)

———————————————————————————

babbo 13Questo è il Natale di 20 donne in lotta per riavere il proprio posto di lavoro. Questo è anche il Natale dei loro bambini, ai quali non abbiamo vuluto mancasse la magia della festa da loro più attesa. Questo è un Natale dove la consueta ipocrisia lascia spazio alla vera solidarità. Questo E’ il Natale. (Manuel)

https://www.facebook.com/manuel.manuciao/media_set?set=a.10208315752881175.1073741883.1524743835&type=3

Gli articoli sono tratti da “Il Mattino di Padova” e Gazzettino del 24-12-2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code