Sotto l’ex Italcementi le falde cariche di Cloroformio. 8 mesi di silenzio Arpav

Con una tempistica che grida vendetta scopriamo solo ora che il 23 gennaio 2018, Arpav ha eseguito un prelievo nelle acque sotterranee del sito di Italcementi di Monselice. Dati preoccupanti e ritardi inspiegabili. Continua a leggere Sotto l’ex Italcementi le falde cariche di Cloroformio. 8 mesi di silenzio Arpav

Rocca: incuria e degrado sulla Via del Santuario

Dopo l’accesso al Mastio federiciano, inibito da mesi per una gestione fallimentare della Regione Veneto, il Colle della Rocca deve fare i conti con altri aspetti altrettanto pericolosi. Continua a leggere Rocca: incuria e degrado sulla Via del Santuario

Procede il ricorso contro la terza corsia A13 “Monselice – Padova sud”

Lo scorso 8 agosto varie realtà associative e un gruppo di residenti, avevano depositato un ricorso straordinario al Capo dello Stato. Ora la notizia che gli atti saranno trattati dagli uffici competenti.  Continua a leggere Procede il ricorso contro la terza corsia A13 “Monselice – Padova sud”

Luoghi del cuore… o luoghi senza cuore?

Continua la “mala gestio” dei beni della Rocca di Monselice. Da mesi è inibito l’accesso al bosco e al Mastio. Il colle è ormai ostaggio della Regione Veneto che da una parte commissaria da anni il Parco Colli, dall’altra accentra la gestione dei beni della Rocca con questi risultati vergognosi. Continua a leggere Luoghi del cuore… o luoghi senza cuore?

Cena sociale a sostegno di “Mediterranea”

Venerdì 26 ottobre ore 20.00 al Parco Buzzaccarini di Monselice, cena sociale per la raccolta fondi a sostegno di “Mediterranea”.

Il progetto, promosso da varie associazioni (tra cui Arci nazionale, Ya Basta di Bologna, la Ong Sea-Watch, il magazine online I Diavoli e l’impresa sociale Moltivolti di Palermo), è stato possibile grazie a Banca Etica che ha concesso il prestito per l’acquisto della nave “Mare Ionio”, che dal 4 ottobre sta già svolgendo attività di “monitoraggio, testimonianza e denuncia”.

“Salvare una vita in pericolo, significa salvare noi stessi!”

Durante la serata testimonianze e collegamento dalla nave Mare Jonio

Cena con antipasti, giro pizza, dolci e bevande: quota base 15 €

Richiesta e gradita la prenotazione tel. 345 8779091

Attivati con Mediterranea!

– Dona su IT44N0501802400000016734824 e sul nostro crowdfunding https://www.produzionidalbasso.com/projects/mediterranea-saving-humans

L’iniziativa è proposta da “Bassa Padovana Accoglie

Css e cementificio: ritardi e contraddizioni della Regione Veneto

La Regione Veneto risponde dopo due anni a un’interpellanza dei consiglieri regionali del M5S. Ma non è solo il ritardo a meravigliare.

Continua a leggere Css e cementificio: ritardi e contraddizioni della Regione Veneto

Terza corsia A13 Padova-Monselice: ricorso al Capo dello Stato

Il ricorso è stato promosso congiuntamente dal Comitato popolare “lasciateci respirare”, dal Comitato “No terza corsia A13 Padova Monselice”, dall’Associazione “La Vespa” di Battaglia Terme e da un gruppo di cittadini sensibili alle problematiche ambientali o direttamente coinvolti nel progetto della società Autostrade per l’Italia S.p.A.. Continua a leggere Terza corsia A13 Padova-Monselice: ricorso al Capo dello Stato

Diossina a Monselice: solo l’ultimo, in ordine cronologico, dei problemi.

A Monselice il caso Diossina è solo l’ultimo dei gravi problemi ambientali  dimostrati dai cittadini che da anni si sono dovuti organizzare in comitati di protesta e autodifesa. Studio, consultazione con esperti, scambi culturali … per ultimo anche costose analisi che purtroppo hanno dimostrata la presenza di diossina, PCB e IPA ((inquinanti cancerogeni, interferenti ormonali). Il comunicato del Movimento civico “cambiamo aria”.

Continua a leggere Diossina a Monselice: solo l’ultimo, in ordine cronologico, dei problemi.

In memoria di Licia, una voce per i diritti

Questa è la locandina dell’evento che si terrà il 1 luglio presso il Parco Buzzaccarini di Monselice, organizzato da Amnesty International, l’associazione Voci per la Libertà e Enars in memoria di Licia De Marco, nata a Monselice 98 anni fa e scomparsa recentemente. Licia è stata un’instancabile attivista di Amnesty e, a chi la conosceva, è sembrato doveroso ricordarla proprio in virtù di questo suo impegno.

Il programma prevede la dedica di un albero secolare a Licia, la presentazione del rapporto annuale di Amnesty International sullo stato dei diritti nel mondo da parte di Riccardo Noury, portavoce nazionale di Amnesty Italia, un intervento del direttore artistico di “Voci per la libertà. Una canzone per Amnesty” – manifestazione annuale per promuovere e conoscere gruppi musicali emergenti che interpretano i principi della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani – e dell’associazione Donne e Scienza di Padova, visto che Licia De Marco è stata una delle poche donne ad essersi laureata in fisica negli anni 50, diventando poi docente all’Università di Ferrara, presso la facoltà di Medicina.

Verrà presentata anche un’installazione multimediale sul rapporto tra diritti umani e musica. In serata è previsto un concerto di Erin Bonomo che l’anno scorso ha vinto il premio della critica come partecipante alla manifestazione Voci per la Libertà, con una canzone sulla violenza sulle donne.

Monselice: piccole Taranto crescono

Il Movimento civico “Cambiamo aria” denuncia il temporeggiamento della autorità preposte alla prevenzione dell’inquinamento di fronte alle evidenze scientifiche che confermano la presenza di sostanze cancerogene nei pressi del cementificio di Monselice. I cittadini però prendono parola per difendere la propria salute. Continua a leggere Monselice: piccole Taranto crescono